Lo zio della giovane Muhan, originaria del Kurdistan Iracheno, operata la scorsa primavera, ci scrive per darci notizie della nipote e rinnovare la gratitudine di tutta la famiglia per quanto abbiamo fatto per loro.

Ciao,
Sono lo zio di  Muhan. Sono stato con lei lo scorso aprile a Milano, durante la sua operazione cardiaca e il recupero presso l’ospedale Policlinico San Donato. Vi invio questo messaggio a nome suo e dei suoi genitori per esprimere i nostri ringraziamenti e apprezzamenti illimitati per Cuore Fratello in generale e per i volontari. Vorrei far sapere che mia nipote sta molto bene, grazie a Dio. Ho allegato alcune delle sue foto.
Non vediamo l’ora di avere vostre notizie.

Grazie mille per tutto quello che avete fatto.
Grazie di cuore a tutti quelli che ci permettono ogni giorno di salvare giovani vite come quella di Muhan.