Carissimi amici di Cuore Fratello,

auguri ‘SOSPESI’ quest’anno!

 

Non perché rimandati

a tempi migliori;

non perché inopportuni

data la situazione di emergenza salute;

non perché svogliati, anzi…

 

AUGURI SOSPESI perché

già pagati da altri e

lasciati al negozio sotto casa

per chi è più povero in questi giorni,

per chi vive in apprensione per la salute,

per chi è affaticato dal dovere di curare,

per chi è limitato negli abbracci,

per chi è impedito nel consolare…

 

AUGURI SOSPESI DI BUONA PASQUA

a tutti coloro che si sono svegliati un giorno

e si sono scoperti fragili, vulnerabili e, finalmente, bisognosi;

auguri regalati

per quelle persone che, ancora, pensano di non averne bisogno,

per quei paesi che ritengono di poter essere immuni,

gente per cui la generosità ed il sacrificio sia dovere degli altri,

umanità per cui la morte e risurrezione di Gesù Cristo sia inutile farmaco,

come l’essere fratelli solo modo poetico di dire.

 

Quanto ai piccoli pazienti di Cuore Fratello

continuano ad avere vitale bisogno di noi

anche ora che ci percepiamo così poveri

e siamo limitati nell’operare.

 

BUONA PASQUA ANCHE QUEST’ANNO!

Auguri necessari.

Don Claudio.